STUDIO VILLANOVA D'ASTI di Coppola Roberto

Elenco news

Chi siamo > Elenco news
  • Il Superbonus 110% spiegato facile

    Avete le idee confuse? Chiariamoci le idee!

    04/11/2020 Autore: Elisabetta Trimboli

    Di cosa si tratta?

    Il Superbonus 110%, è una delle misure introdotte dal decreto rilancio. Si tratta di un’agevolazione che permette di recuperare il 100% o il 110% su alcuni  lavori volti a migliorare l’efficienza energetica degli immobili, a patto che i lavori vengano eseguiti con un certo metodo.

    Il Superbonus è un’aggiunta alle altre agevolazioni già presenti, quindi non le sostituisce. E’ valido anche per le seconde case e comprende i lavori eseguiti dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

    Beneficiari

    • Persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni
    • Condomìni
    • Istituti autonomi e case popolari
    • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa
    • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale
    • Associazioni e società sportive dilettantistiche

    Non è necessario essere proprietari dell'immobile, infatti il 110% vale anche per affittuari con contratti regolari, per chi è in comodato d'uso e per gli usufruttuari, se in possesso del permesso del proprietario.

    Quali interventi sono inclusi

    Esistono due tipologie di interventi che possono essere coperti dal superbonus.

    1. Gli interventi trainanti: ovvero quelli che da soli consentono di accedere al superbonus
    2.  Gli interventi trainati: ovvero quelli sui che possono richiedere l'agevolazione esclusivamente se realizzati assieme ai primi

    Interventi trainanti:

    •  Isolamento termico delle superfici opache (cioè quelle che non fanno passare luce, come le pareti) verticali e orizzontali, il cosiddetto “cappotto termico”, che devono riguardare almeno il 25 per cento della superficie che disperde calore;
    • Sostituzione degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria;
    • Interventi antisismici

    Interventi trainati:

    • Gli interventi di efficientamento energetico compresi nell’articolo 14 del decreto legge n. 63 del 2013, come l’installazione di pannelli solari o la sostituzione degli infissi, e l’installazione delle colonne per ricaricare i veicoli elettrici, che anche in questo caso devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche (o di una sola se due non sono possibili)

    Come avviene la detrazione

    Il superbonus, viene applicato tramite la detrazione dall' IRPEF del 110% delle spese sostenute entro un certo limite di spesa.  L'obiettivo è quello di rientrare entro 5 anni della spesa, ottenendo anche un’ulteriore detrazione del 10 per cento.

    La detrazione avviene attraverso cinque quote annuali di pari importo. Essendo una detrazione d’imposta, vale fino al raggiungimento dell’IRPEF. Cioè, se la quota annuale della detrazione supera la somma dell’imposta lorda derivante dalla dichiarazione dei redditi, la parte in eccesso viene persa.

    In alternativa può avvenire tramite cessione del credito, oppure tramite società apposite che si occupano in toto di trovare le imprese i professionisti e del credito.

    Quali certificazioni sono necessarie

    • Da parte dei tecnici abilitati che realizzano gli interventi, serve che accertino l’avvenuto efficientamento energetico con relativa conferma del passaggio di classe energetica e la congruità delle spese sostenute.
    • Un “visto di conformità”, rilasciato per esempio da un commercialista o dal CAF, che certifichi che l’intervento di ristrutturazione rientra tra quelli coperti dall’agevolazione.

     

    Cosa ne pensate di questo Superbonus? Se state pensando di usufruirne, vi lasciamo il link al PDF rilasciato dal sito dell'agenzia delle entrate ;)

    https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Superbonus110.pdf/49b34dd3-429e-6891-4af4-c0f0b9f2be69

    Indietro