STUDIO VILLANOVA D'ASTI di Coppola Roberto

Elenco news

Chi siamo > Elenco news

Accesso agli atti: un’operazione fondamentale prima di vendere il proprio immobile

18/02/2021 Autore: Elisabetta Trimboli

Gli accessi agli atti si rivelano informazioni importanti durante una vendita immobiliare, in quanto sulla base di essi, dovrai effettuare le valutazioni economiche e garantirti le regolarità urbanistiche per poter procedere all’atto notarile.

Precedentemente alla pubblicizzazione della tua casa in vendita e dell’accettazione di potenziali proposte, si rende necessario recuperare questi dati, in modo da poter verificare le eventuali difformità permettendoti così di proporre in modo corretto ciò che metti in vendita.

Sei già in possesso dei progetti comunali, le autorizzazioni e i documenti catastali?

Ora devi accertarti che i progetti in tuo possesso siano le ultime situazioni depositate in Comune. Per capire se la documentazione è ufficilamente riconosciuta, dovrà risultare sui documenti un timbro di ricevuta di protocollo del Comune. In mancanza dell’apposito timbro, quest’ultimi non certificano l’approvazione del Comune, annullando di conseguenza la loro validità.

 

Come recuperare tutti i documenti necessari: Accesso agli atti

L’accesso agli atti si richiede in Comune e se necessario, Genio Civile, Sovrintendenza ai beni culturali ecc..

Gli enti da contattare sono quelli di competenza della zona in cui si trova il tuo immobile.

 

Come avviene la richiesta in Comune

Dopo aver individuato i numeri di pratica che ti servono, dovrai fare domanda scritta al Comune. Ci vorranno circa 30 giorni lavorativi prima di ricevere la risposta.

Si fissa un appuntamento presso lo sportello tecnico e si inizia una ricerca insieme al personale del comune.

La ricerca risulta complessa a causa del fatto che ogni Comune e ogni periodo storico hanno una diversa metodologia di archiviazione dei progetti ed autorizzazioni.

Per effettuare questa operazione, occorrono tutti i dati possibili:

  • Dati catastali

  • Atti di provenienza

  • Visure storiche catastali

  • Nomi di tutti i precedenti proprietari

  • Variazioni dei nominativi, della via nel corso del tempo ecc..


 

Controlli e verifiche

E’ consigliabile che sia un professionista a confrontare i progetti recuperati e approvati con ciò che è stato effettivamente realizzato, in modo da capire se sono presenti modifiche non autorizzate.

Nel caso sia tutto corretto, puoi accettare le proposte dei potenziali clienti e incassare la caparra.

Successivamente dovrai occuparti di spedire tutti i documenti al notaio e alla banca.


 

Se sussistono delle difformità sarà necessario correggerle il più velocemente possibile, avvalendoti del metodo più idoneo per sanarle.

In tal caso è importante constatare le spese che dovrai affrontare, con l’obiettivo di avere un quadro economico complessivo prima di pubblicizzare il tuo immobile.


 

Come possiamo aiutarti

Primacasa immobiliare di Villanova d’Asti, con la sua esperienza ultra ventennale può garantirti la massima assistenza e professionalità in ogni passaggio della vendita del tuo immobile, facendoti risparmiare tempo e garantendoti la massima sicurezza e tutela tramite la collaborazione sinergica tra professionisti del settore.


Contattaci per qualsiasi informazione. La nostra professionalità è al tuo servizio.

 


Credits: https://it.freepik.com/foto/ufficio

Indietro